domenica 11 marzo 2007




Cosa si prova nel momento
che si grida nel silenzio
un nome lontano
di un cuore vicino?
Un senso di incompletezza,
un respiro troncato,
ma l'anima è piena e vola.



Nessun commento:

Posta un commento