giovedì 26 aprile 2007





 





 


Bambini che piangono, scarni, sanguinanti, soli...
soli in un mondo indifferente,
vittime di una guerra che non ha fine,
urlano la loro innocenza.
Colpevoli di essere nati,
colpevoli di esistere,
colpevoli di essere bambini.
...piccole vittime di grandi assassini.


 




 


 

Nessun commento:

Posta un commento