sabato 6 marzo 2010

 



Ti amo col mio limpido amore,
con un battito di cuore nudo e profondo.
Ti brucio con braci di fuoco violento,
con carezze affamate
che cercano il tuo corpo
come se fosse un angolo del mio cielo
e della mia terra.
Respiro il tuo grido di bramosia,
osservo le tue labbra socchiuse e morbide.
Incontro la tua inebriante fonte d’amore,
specchio d’acqua increspato
dai tremiti del tuo corpo,
che attende, avidamente,
la sete della mia bocca.
Così io mi immergo nel tuo desiderio
e accolgo l’invito della tua carne,
gustando il piacere che mi dà
il sapore di amarti.


 


 



Nessun commento:

Posta un commento