giovedì 1 aprile 2010



Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
ed io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c'era rimasto nessuno a protestare.


.


Berlino, 1932   Bertolt Brecht


 


 


 

1 commento:

  1. utente anonimo04 aprile, 2010

    A volte indecifrabile, altre incomprensibilea volte difficile, altre dolcissimo...a volte sensualmente complicato...BUONA PASQUA!

    RispondiElimina